17/12/2014, 19:01

reaver wps, craccare reti wifi mac, craccare wifi mac os x



[Tutorial]-Craccare-reti-wifi-con-Mac-OS-X---Reaver-WPS


 Come craccare una rete wifi con il nostro Mac, bisogna inanzitutto installare



Per craccare una rete wifi con il nostro Mac, bisogna inanzitutto installare Homebrew, se non sapete come fare seguite questo tutorial.

Poi bisogna installare Reaver WPS con un semplice comando da terminale

brew install reaver

Se tutto è andato bene, Reaver dovrebbe essere installato.

Per poter utilizzare Reaver, è necessario per ottenere il BSSID del router a cui si sta tentando di accedere (il BSSID è una serie unica di lettere e numeri che identifica un router)

Eseguire il comando:
wash -i wlan0


Trovata la la rete da bucare, premere Ctrl+C per fermare la lista e copiare il BSSID della rete (è la serie di lettere, numeri e due punti nella colonna a sinistra).
La rete dovrebbe essere di tipo WPA o WPA2 nella colonna ENC.

Ora avviare Reaver eseguendo il seguente comando nel terminale e sostituendo il BSSID:

reaver -i wlan0 -b [bssid] -vv

Per esempio, può essere reaver -i wlan0 -b 8D:AE:9D:65:1F:B2 -vv e premere Invio

Reaver adesso comincierà a lavorare tentando una serie di chiavi e password in un attacco BruteForce.
Reaver ci potrà mettere diverse ore, tra le 4 e le 10 ore prima di tirare fuori un risultato che indica in chiaro la chiave WPA PSK, ma di solito non ci mette più di un ora.

Questo è tutto, tenere però a mente che Reaver non funziona su tutti i router, ma solo alcuni e che il segnale della Wifi deve essere abbastanza forte.
Si può mettere in pausa REaver premendo Ctrl + C per riprendere poi, rilanciando il comando, da dove si era interrotto.


1
Create a website